Mi dici un sinonimo di paziente?

A tutti coloro che vogliono vincere facile dico subito che, in questo caso, comprensivo, magnanimo, tollerante, indulgente e accondiscendente non sono risposte corrette. Cerco un sinonimo di paziente per indicare una persona malata in attesa di cura. Se pensi che sia difficile trovare un termine calzante, significa che stai sperimentando una delle difficoltà di scrivere di salute: i sinonimi.


Qualche settimana fa, su Google plus ho chiesto aiuto perché non ne potevo più di scrivere l’ennesimo “il paziente”. Dal mio SOS è nata una chiacchierata molto interessante.

Sinonimo di paziente

Sinonimo di paziente, chiacchierata su Google plus.

In risposta alla mia domanda qualcuno ha proposto guarente e sofferente, due termini non adatti a sostituire l’evergreen paziente, sai perché?

Guarente ha un’accezione positiva che lascia ben sperare nella cura e, dunque, nella risoluzione di un disturbo medico. Ma quanti, leggendo un post su una patologia qualsiasi, assocerebbero guarente a paziente? Secondo me pochi, perché guarente è una parola poco usata e in un certo senso nuova che, in determinati contesti, rischia di non essere diretta e intuitiva come dovrebbe.

Sofferente comunica in modo netto la presenza di una malattia, ma è un termine che esprime un giudizio negativo – c’è un dolore – e chiaro – la persona soffre. E questo non fa automaticamente di quella persona un paziente. Si tratta di una sfumatura che, per quella che è la mia esperienza, è meglio evitare a vantaggio di un linguaggio preciso e con meno connotazioni e giudizi possibili.

Per esempio, potrebbero andare bene altre parole suggerite come soggetto e persona affetta da. Entrambe queste proposte sono obiettive senza sfociare nel medicalese, e in un certo senso sono fredde, cioè spoglie dell’empatia che trasmettono sofferente e guarente. D’altra parte, bisogna riconoscere che soggetto e persona affetta da comunicano un concetto molto vicino, se non del tutto aderente, al caro vecchio paziente.

Questo piccolo grande dubbio evidenzia le numerose sfaccettature a cui si deve dare attenzione, e al tempo stesso fa emergere la ricchezza della nostra lingua: il sinonimo di un termine abusato può nascondere tante insidie.
L’interrogativo è ancora aperto: ora che anche tu conosci il mio dilemma dimmi, sai suggerirmi un sinonimo di paziente?

Commenta su Google+

Lascia un commento